RESTRIZIONI

Con la voce generica “restrizione” si intende una particolare limitazione imposta alla presenza di una sostanza nociva all’interno di un preparato o di un articolo. Per fare un esempio concreto di restrizione in un articolo si pensi al Cromo esavalente in un cuoio a contatto con la pelle, che non deve superare i 3 mg/kg.

Chi produce o importa articoli nel territorio UE deve conoscere quali sono le restrizioni che si applicano al proprio prodotto perché nel caso in cui una sostanza in restrizione superi il limite imposto dal regolamento REACH, il prodotto non può essere immesso sul mercato Europeo. 

Questo divieto è imposto dall’articolo 67 del Reg. REACH​, la cui violazione può comportare una sanzione fino a 150.000 € o la reclusione fino a 3 mesi.

Quali sono le “restrizioni” da rispettare?

Tutte le condizioni di restrizione imposte dal Reg. REACH sono contenute nell’Allegato XVII, reperibile sul sito di ECHA al seguente indirizzo https://echa.europa.eu/it/substances-restricted-under-reach.

Come verificare che il proprio prodotto rispetti le restrizioni?

Lo strumento di garanzia più affidabile in tal senso è il dato analitico, mediante il quale è possibile dimostrare, anche ai propri clienti, la conformità del prodotto all’Allegato XVII.

Si noti che non tutte le restrizioni sono applicabili a tutti i tipi di prodotti: contattaci per avere un approfondimento in merito ed un piano analitico personalizzato.

Develop byKernel ©