News

12.03.2020

Nel rispetto delle nuove disposizioni emanate con il D.P.C.M. 11/03/2020, il quale ha esteso le misure urgenti di contenimento del contagio da Covid-19, al fine di tutelare la salute di collaboratori, fornitori e clienti - e delle relative famiglie, comunichiamo...

09.03.2020

Uno dei termini più utilizzati dopo la comparsa del nuovo coronavirus COVID-19 è “sanificazione”. Cerchiamo di spiegare cosa si intende scientificamente con questo termine grazie agli esperti della 3A Laboratori.

TAG:
06.03.2020

Il sistema di allarme rapido Safety Gate consente un rapido scambio di informazioni tra gli Stati membri dell'UE / SEE, il Regno Unito e la Commissione europea sui prodotti non alimentari pericolosi che presentano un rischio per la salute e la sicurezza dei consumatori.

TAG:
16.02.2020

Due parole sulle nuove indicazioni obbligatorie in etichetta: il Reg. (UE) 2018/775.

Tutto parte da alcune domande: 
Verremo mai a sapere l’origine degli ingredienti primari degli alimenti? 
Quali aziende usano ingredienti autoctoni? Quali no 

TAG:
27.01.2020

3A Laboratori srl si aggiorna alla nuova UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018, diventando più trasparente, riducendo i rischi e offrendo al cliente la certezza di essere seguito da un laboratorio di analisi in costante miglioramento.

TAG:
11.07.2019

3A Laboratori organizza a Settembre un ciclo di tre incontri, di due ore ciascuno, dedicati agli operatori della Concia che desiderano affrontare il tema: "Capitolati clienti: la chiave per interpretarli?  Conoscere i processi di lavorazione delle pelli."

Si tratta di incontri di cattarere generale, adatti anche alla formazione di figure che entrano per la prima volta nel mondo delle Tanning Tech, ma che al contempo sono in grado di fornire strumenti concreti per valutare le reali criticità legate alle sostanze chimiche, con un occhio di riguardo al problema della difettistica.

23.05.2019

Analisi per la conformità di livello 1 alla MRSL di ZDHC.

16.05.2019

Nel mese di Marzo 2019 abbiamo inaugurato il nostro nuovo ufficio ad Arzignano (VI).

15.06.2018

Il 5 giugno 2018, la Commissione europea (CE) ha pubblicato l'undicesimo emendamento al regolamento (UE) n. 10/2011 sui materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari. 

11.06.2018

Ha proposto la messa al bando di posate, piatti, bicchieri, cotton fioc e molto altro, da sostituire con soluzioni più sostenibili e meno inquinanti

Entro il 2025 gli Stati membri dovranno raccogliere il 90% delle bottiglie di plastica monouso per bevande, per esempio con sistemi di cauzione-deposito. Questa, insieme al divieto di vendita di stoviglie, cannucce, agitatori per bevande, bastoncini di cotone per le orecchie e bastoncini per palloncini in plastica sono le misure più ambiziose presentate dalla Commissione europea, nel quadro della strategia Ue per ridurre i rifiuti plastici. Secondo il progetto di direttiva, inoltre, i contenitori per bevande in plastica saranno ammessi solo se i tappi e i coperchi restano attaccati al contenitore. Per i contenitori per alimenti e tazze per bevande in plastica, gli Stati membri dovranno fissare obiettivi nazionali di riduzione. I produttori saranno inoltre chiamati a coprire i costi di gestione dei rifiuti per prodotti come i mozziconi di sigaretta, palloncini e attrezzi da pesca in plastica. Altri prodotti come gli assorbenti igienici e le salviette umidificate dovranno avere un'etichetta chiara e standardizzata che indica il loro impatto negativo sull'ambiente. 

Pages

Develop byKernel ©