NO FOOD

L’ Analisi Termica è "un insieme di tecniche nelle quali una proprietà fisica di una sostanza è misurata in funzione della temperatura (o del tempo) mentre la sostanza è sottoposta ad un programma controllato di temperatura (riscaldamento, raffreddamento, isoterma)” (ICTA, International Confederation for Thermal Analysis, ASTM 473-85).

 
 

SVHC Substance of Very High Concern - è la sigla che viene utilizzata dall’Agenzia Europea per la Chimica ECHA per identificare una sostanza estremamente preoccupante in quanto molto pericolosa per l’uomo e/o per l’ambiente. 

Con la voce generica “restrizione” si intende una particolare limitazione imposta alla presenza di una sostanza nociva all’interno di un preparato o di un articolo. Per fare un esempio concreto di restrizione in un articolo si pensi al Cromo esavalente in un cuoio a contatto con la pelle, che non deve superare i 3 mg/kg.

Il regolamento REACH definisce un articolo come “un oggetto a cui sono dati durante la produzione una forma, una superficie o un disegno particolari che ne determinano la funzione in misura maggiore della sua composizione chimica”.

Il regolamento REACH non è di facile interpretazione e la sua complessità deriva anche dal fatto che il suo campo di applicazione è molto ampio: si occupa di sostanze chimiche pericolose sia nei preparati che negli articoli, imponendo a ciascun attore della catena di approvvigionamento degli obblighi ben specifici. 

Leggi anche consulenza dedicata al REACH

Vi sono diversi metodi normati per testare la resistenza a batteri e funghi o l’effetto microbicida di plastiche e materiali non porosi; in particolare siamo accreditati per la norma ISO 22196 / JIS Z 2801 e per ISO 846

Testiamo materiali vernicianti per definirne la resistenza a funghi e batteri e per evidenziarne le proprietà microbicide, secondo metodi normati come la UNI EN 15457 (accreditata Accredia) o screening messi a punto appositamente per il cliente.

L’impiego di sostanze antimicrobiche nella produzione di tessuti ha lo scopo di prevenire la crescita batterica e fungina, e quindi il biodeterioramento dei tessuti e i cattivi odori di origine microbica.

In laboratorio è possibile valutare il grado di efficacia  anche dei materiali tessili trattati con sostanze a finalità antimicrobica.

Pagina in allestimento

Disponiamo di una gamma di servizi che possono rispondere alle vostre domande sulla resistenza alla luce ed alle intemperie (prove Accelerate di Solidità alla Luce ed alle Intemperie)

Pagina in allestimento

Pagina in allestimento

Pagina in allestimento

Develop byKernel ©